Disney taglia i ponti con PewDiePie a causa di alcune battute offensive nei confronti degli ebrei

0

Disney smolla Pewdiepie per battute antisemite

Disney Drops Pewdiepie Over Anti-Semitic Jokes

kotaku.com
Maker Studios, a division of Disney, just severed their deal with YouTube megastar Pewdiepie. They pointed to a (now-deleted) January 11 video in which Pewdiepie paid two men to hold up a sign that read, “Death To All Jews.”

si è giusto giusto liberato un posto per capo della sicurezza nell’amministrazione Trump…

avevo scritto un commentino, lo ripropongo qui:

PewDiePie faceva parte dei Maker Studios, che in pratica era il Webstars Channel della Disney. Ora Disney ha deciso di tagliare ogni rapporto con PDP, dopo che quest’ultimo ha fatto delle battute antisemite in alcuni suoi video.

In realtà seguendo un po’ la storia personalmente ho concluso che si trattasse di scherzi innocui, niente che non si potrebbe sentire in una puntata qualsiasi di Free Playing per dire, ma Disney ovviamente ci tiene all’immagine e quindi ciao ciao PDP.

Per quanto in passato abbia odiato PDP perché mi ritrovavo i suoi video urlanti ogni volta che cercavo mezzo gioco su YouTube, come ho già detto a più riprese ora che è cresciutello e che si è dato più ai vlog e all'”assurdismo”, se così vogliamo chiamarlo, non mi dispiace, anche perché si intravede che dietro le cagate c’è una certa profondità.

Ma a Disney ovviamente interessa che tutto sia innocuo e rivendibile e quindi via di forbicione per tagliare le palle a qualsiasi cosa abbia un minimo di svirgolature. E va bene pure così… PDP non ha certo bisogno di Disney. O no?

Dipende come funziona quel giro, finora non so se esistono dei precedenti ma se facciamo un parallelo con il cinema basta e avanza per ucciderti la carriera.

mah insomma cmq ha milioni di iscritti su youtube a prescindere da disney. poi bisogna vedere se oltre a tagliare i ponti lo cominceranno a smerdare (direttamente o indirettamente) e/o se altri network/siti seguiranno l’esempio di disney

Curioso di sapere che ne pensa il sig. Walt Disney in persona

sì infatti se è vero quello che dicono che era il primo a volerli mettere tutti in forno…

#selezionenaturale

Non era della Disney l’adattamento animato dei tre porcellini, dove il lupo si presentava travestito da ebreo?

Erano anche gli anni Trenta mi sa

Ah ragazzi, che Walt Disney fosse questo mostro di razzismo e nazismo come viene dipinto oggi è un po’ una leggenda urbana eh

infatti specificavo “se è vero quello che dicono”. ad ogni modo a prescindere PDP non ha mai fatto propaganda antisemita, ha giusto fatto qualche battuta un po’ più pepata (per gli standard ultra politically correct Disney), niente di che, e niente comunque che lo possa far diventare automaticamente il nuovo breivik o come si chiama

Oh guarda, sulle battute dipende dalla persona, ma sono un amante del black humor e delle battute razziste, e ho lavorato e lavorerò in Africa…

sìsì appunto, poi in ‘sti casi entra in gioco oltre che la politica disney anche la politically correctness USA quindi addio proprio

e dopotutto hai un nome che ispira sicurezza e veridicità. 🙂

meanwhile pure youtube prende le distanze (gli ha cancellato lo show su youtube red e l’ha tolto dal canale pubblicitario “preferenziale” per gli youtuber più grossi, però il canale in sé è cmq ancora lì) http://www.polygon.com/2017/2/14/14609130/pewdiepie-youtube-red-scare-pewdiepie-cancelled

ELLAMADONNA

Che ti avevo detto?

Non contano gli iscritti, non contano le views. Conta Google.

ecco la risposta di pewdiepie, che se la prende non con youtube né con disney, ma con il wall street journal, che ha fatto nascere lo scandalo dei suoi video antisemiti cercando a tutti i costi (secondo quel che dice lui) di farlo passare per quel che non è selezionando accuratamente robe dal suo canale e presentandole fuori contesto: https://www.youtube.com/watch?v=lwk1DogcPmU

Premesso che dubito morirà di fame, trovo la cosa abbastanza ridicola. Era palesemente una presa per il culo e come tale andava trattata. C’è decisamente di peggio su YouTube. È anche vero che, come diceva Gabriel Iglesias in uno speciale Netflix, lavorare con la Disney vuole dire essere “sotto controllo” mediatico.

Piu che altro senza offesa per i poveri ebrei che han sofferto ecc ma però è curioso come su certe cose sia ancora tabù fare del black humor

infatti alla lunga comincio a pensare che la jewish mafia a hollywood non sia tutta una leggenda e basta

https://www.youtube.com/watch?v=lwk1DogcPmU

ヅ My statement about hate groups supporting me: http://pewdie.tumblr.com/post/157160889655/just-to-clear-some-things-up

era il test per poter entrare in Freeplaying

Alla Disney semplicemente le regole sono ferree.

Nella mia piccola esperienza ho avuto modo di testarlo in prima persona, quando per un lavoro di “parziale responsabilità” mi hanno dotato di un manuale operativo di 300 TRECENTO pagine.

https://www.youtube.com/watch?v=-iulM80pfs4

Per un po’ c’ho anche creduto: un epica battaglia tra i media e PewDiePie & followers in nome dello sdoganamento delle battute sulle riunioni di famiglia col…

È finale rosso vero?

yesss

lol ma è willwosh! (ha la stessa voce)

https://soundcloud.com/freeplaying/pewdiepie-e-la-stampa-brunodinoi

Comments are closed.