Destiny 2, badge esclusivo per chi donerà per il tornado in Texas

0

Aiutate il Texas colpito dall’uragano e Bungie vi darà un badge per Destiny

If you help Houston relief efforts via the Bungie Foundation, you’ll get an exclusive Destiny 2 emblem – VG247

www.vg247.com
Houston, Texas is suffering flooding and storm damage in the wake of Hurricane Harvey. You can help, and you will be rewarded.

Bella idea. Bravi.

ma non devono avere un cazzo, anzi, gli auguro una catastrofe ambientale a settimana finché non capiscono che bisogna affrontare seriamente il problema del climate change.
Per altro i mega piagnistei per 40 vittime mentre in india sono a quota 1000+ vittime per i monsoni.

1) Bungie è un’azienda americana e si spende per aiutare i suoi concittadini. Non dovrebbe?
2) Ogni secondo nel mondo muoiono mediamente 4.17 persone, tutte con la stessa dignità. Tendenzialmente – se non altro per non perdere il poco di senno che ci è rimasto – piangiamo di più quelli che sentiamo più vicini. Non dovremmo?
2) Auguri catastrofi a vittime che al massimo possono aver sbagliato voto. Dovresti?

1) bungie fa benissimo
2) è lo stesso discorso degli attentati, concordo solamente in parte.
3) la situazione ambientale è talmente grave che non c’è tempo di educare gente che per metà non vuole essere educata e da retta ai claim dei politici o degli influencer. E’ ovvio che la cosa sana da auspicare è un bel discorsetto del tipo: “avete visto bene tutti? l’aumento degli uragani in frequenza ed intensità è in parte dovuto al cambiamento della corrente del golfo, dovuto allo scioglimento dei ghiacci, dovuto alle attività umane. Gli USA essendo nella top 3 degli inquinatori mondiali, hanno il DOVERE di intervenire seriamente e la responsabilità di spianare la strada”. Peccato che tra 15 giorni questo discorso sarà dimenticata e tutto tornerà come prima.
Non basta lo sporadico uragano. Non bastano le città cinesi con uno smog che sembra nebbia in pianura padana. Non bastano, nel nostro piccolo italiano, le estati sempre più calde con ondate di siccità e acqua che manca sempre più in alto nella penisola.
Imho l’opinione pubblica si solleverà in modo determinato e permanente solo quando la catastrofe sarà sotto gli occhi di tutti.
Quando Miami sarà sott’acqua, quando ci sarà un uragano serio al mese e tutta la California a secco d’acqua.
Ergo mi auguro una catena di catastrofi in rapida successione prima che sia troppo tardi per tutto il mondo.

Comments are closed.