A Way Out, il creatore Josef Fares sclera contro gli Oscar, le microtransazioni e il suo publisher Electronic Arts ai Game Awards

0

Mi piacerebbe che stasera e nella prossima puntata si possa ragionevolmente parlare di Josef Fares e di quello che sarà il destino suo e di chi gli sta intorno.

A Way Out gets release date, as creator Josef Fares rants about Oscars, lootboxes and his publisher EA

www.eurogamer.net
Last night at The Game Awards, co-op criminal caper A Way Out got a new trailer which also revealed the game’s release date (23rd March 2018). But that is n…

Questo tizio è diventato dio in una notte

Non lo vedo molto bene…

Sexual Harassment che cammina

#Eroe

Che fine volete che faccia? Ma avete sentito cosa ha detto? La gravità di quanto ha detto, su un palcoscenico come questo poi…Garantisce che “A WAY OUT” tempo 2 giorni, finisce su KS, altro che EA.
In “Vino Veritas” alcuni dicono, in “in Coca Veritas” dicono altri, ma ciò non toglie che sarebbe stato l’equivalente di dire, alla premiazione degli Oscar:

“Io non so il mio film possa piacere, ma mi fate tutti cagare, dal primo all’ultimo, giudici compresi e la poltrona dove ero seduto sapeva di vomito”

È la delegittimazione dello show, la Carmelo-Bene-ata dalla quale non se ne esce, se non con la defenestrazione della propria carriera (come quando Bene è andato in Francia, avendo litigato con TUTTO quello che era Teatro in Italia) Cioè ci sarà stato un pregresso, chiaramente EA saranno anche merde nella vita commerciale di tutti i giorni. Gli avranno puntato la pistola dicendo “Non ci interessa se il gioco non è finito, ad Aprile, esce”

Cmq Eroe.

Questo accostamento Bene – Fares ha travalicato ogni mia aspettativa. “Non sei uno sviluppatore? E che cazzo te ne frega a te dei videogiochi!?”

Comments are closed.