Free Playing

Voodoo, gli ex sviluppatori pubblicano un memoriale in cui parlano dei problemi nella lavorazione del gioco

Gli ex sviluppatori di Voodoo (ora TITANS: Dawn of Tribes), i torinesi di Brain in the Box, hanno deciso di raccontare la loro storia sul loro sito ufficiale. Alla fine tra incompetenze e ingenuità del team, che era alla prima esperienza, e incomprensioni e dissapori con il publisher (anch’esso italiano), il tutto è finito in una gran perdita di soldi e tempo.

Ovviamente questa è la versione degli sviluppatori, e per avere un quadro completo della situazione sarebbe ovviamente meglio sentire la campana del publisher. Vedremo se risponderà!

Brain in the Box

bitbgames.com
Welcome to the official Brain in the Box site, italian indipendent videogame studio

se ne parla anche qui http://www.webtrek.it/2018/02/brain-the-box-voodoo-indiegala/

Brain in the Box racconta la storia dello sviluppo di Voodoo per Indiegala

www.webtrek.it
Lo studio Brain in the Box racconta la storia dello sviluppo di Voodoo e del suo rapporto con il publisher Indiegala sino alla vendita del marchio.

Mi sta uscendo il sangue dagli occhi. Tra questo e le ultime robe diobono. E poi é tutto così semplice

e parla dai, non tenerti tutto dentro!

Ho già scritto altrove. Scriverò sul blog. Cosa é successo é palese. Perché é successo pure ma ogni volta che si tira fuori il contesto Italia (come quando parlavamo di Kickstarter fatti col culo) si minimizza. Finché non si capisce la differenza tra chi sa fare le cose e chi no e si mette tutti allo stesso livello, stiamo così.

Io l’ho provato e ne ho scritto. Era un abominio fatto da persone che chiaramente non avevano idea di cosa stavano facendo.

Mi pare che loro abbiano chiarito di far parte della seconda categoria… Stanno già 30 anni avanti a molta gente direi 😂

Se lo avessero detto prima. E se qualcuno non ci avesse.ricamato sppra

Beh, dai, sarebbe bastato chiarirlo prima. Non adesso che ti hanno sgamato con le dita nella marmellata.

ma io sti qua li ho visti nascere.. che cavolo hanno combinato?

Però io li capisco. Cioè non giustifico ma comprendo come un mix di fiducia-non-giustificata/bilanciamento-errato-del-rischio e una serie di puttanate possa portare a questi casini. Lo capisco perché una volta, in una cosa simile, mi ci sono infilato dentro personalmente, con tanto di divertenti strascichi legali.

Tiè Bruno http://www.eldastyle.it/2018/02/sviluppare-in-italia-reprise-di-vodoo.html

SVILUPPARE IN ITALIA REPRISE: DI VODOO, CHIACCHIERE E RIFLESSIONI VARIE (SEMPRE LE SOLITE)

www.eldastyle.it
Il blog di Alberto “Eldacar” Belli, giornalista e veterano dell’industria dei videogiochi, che parla di gaming, marketing, prodotti e tutto il resto

ho appena finito di leggere 😉