Free Playing #FP239: TRANQUI FUNKY

0
{alt}

FINALMENTE FUMETTI in Free Playing con un lungo excursus del #MAESTROMIRCO sui segreti e i torbidi retroscena dei comics americani! [iTunes | Link diretto | Feed RSS | RAW | Permalink]

MEGA ANGOLO SFOGHI

SCORPIO IL CASO MS È TUO

#VIDEO: Digital Foundry – Project Scorpio Exclusive: Final Specs Revealed!
http://www.freeplaying.it/2017/04/06/video-digital-foundry-project-scorpio-exclusive-final-specs-revealed/

Citazione

Presentazione di Scorpio

DIVERSITÀ FUMETTITÀ

La “diversity” dei personaggi Marvel accusata per le basse vendite dei fumetti
http://www.freeplaying.it/2017/04/04/la-diversity-dei-personaggi-marvel-accusata-per-le-basse-vendite-dei-fumetti/

Citazione

"Non è che amano i personaggi femminili, non amano i personaggi PC che sostituiscono a cazzo gli eroi storici."

EXTRA CREDITS

#SERIE: Iron Fist #VITADANEGOZIO
http://amzn.to/2oWByUV

#VG: Thimbleweed Park #MAESTROMIRCO #UOMOBIGGIO
https://thimbleweedpark.com/

#FILM: Kong: Skull Island #MAESTROMIRCO
http://amzn.to/2pkQ4lA

#SERIE: Prison Break S5 #MAESTROMIRCO
http://amzn.to/2oWLZaN

#FILM: My Beloved Bodyguard #BRUNODINOI
https://trakt.tv/movies/my-beloved-bodyguard-2016

#ANIME: The Eccentric Family #BRUNODINOI
http://amzn.to/2oiClg0

#VG: Sky Force Anniversary #BRUNODINOI
http://store.steampowered.com/app/355050

#MUSIC: Jamiroquai – Automaton #SAGGIOSIMONE #UOMOBIGGIO
http://amzn.to/2opciWG

#FILM: Split #UOMOBIGGIO
http://amzn.to/2oiw6ZF

#MUSIC: Clash – Sandinista #BLACKRAZIEL
http://amzn.to/2pkzZwq

OSPITI FUNKY TRANQUI

Giuseppe #BLACKRAZIEL Atria (YouTube)

PARTECIPANTI FUNKY TRANQUI

Bruno #BRUNODINOI Barbera (blog, Twitter)
SimoneCognome #SAGGIOSIMONE Andreozzi (blog, tumblr, sito, sito, sito, Twitter)
Mirco #MAESTROMIRCO Pierfederici (Facebook NOVITÀ!!!, blog, sito, Twitter, Instagram)
Alessio #VITADANEGOZIO De Matteo (Facebook, Twitter)
Stefano #UOMOBIGGIO Biggio (podcast, YouTube, Twitter)

GLI ASSENTI FUNKY TRANQUI

Simone #TAGLIAFERRI.IT Tagliaferri (blog, sito, Twitter, Instagram)

LO STREAMING FUNKY TRANQUI

Matteo #BECKSOFT Beconcini (Twitch)
V. #ANDMIND M. (Twitter)

SEMPRE NEL NOSTRO CUORE

Davide #MITICODAVIDE Alexandro Fiandra (itch.io, blog, Twitter)

TANTI SALUTI E TANTE BELLE COSE

Un saluto anche agli amici che ci hanno seguito in diretta! Scusate se non vi nominiamo uno ad uno, ma ci vuole davvero troppo tempo per recuperarvi… chi c'era comunque sa!

Ricordate di scriverci numerosi in email: i vostri dubbi e le vostre domande troveranno saggia risposta nella posta del cuore di Simone. E non dimenticate di seguire il nostro fantasticissimo forum, e il mirabolante gruppo Facebook!

Se siete fan di Twitter scriveteci pure con l'hashtag #superlivetta, daremo super priorità ai messaggi ricevuti lì, in diretta o durante la settimana!!!1!

Per ascoltare l'episodio:
iTunes
Link diretto
Feed RSS

CHI AIUTA FREE PLAYING AIUTA IL PROGRESSO

Volete supportarci? Piaceteci e fateci piacere su Facebook, cerchiateci e fateci cerchiare su Google+, cinguettateci e fateci cinguettare su Twitter e, ovviamente, recensiteci, cinquestellateci e seguiteci su iTunes!

Se siete ricchi sfondati, potete pure farci la donazione o supportarci su Patreon.

ARRIVEDORCI

Aloy, madrina della serata, by Mimmu:
 

{alt}

FINALMENTE FUMETTI in Free Playing con un lungo excursus del #MAESTROMIRCO sui segreti e i torbidi retroscena dei comics americani!

Free Playing #FP239: TRANQUI FUNKY

www.freeplaying.it
FINALMENTE FUMETTI in Free Playing con un lungo excursus del #MAESTROMIRCO sui segreti e i torbidi retroscena dei comics americani!

Settimana prossima ospite speciale la mamma!

1 LIKE = TRANQUI / 1 CONDIVISIONE = FUNKY

Patreon: http://bit.ly/2opdCst
Facebook: http://bit.ly/2nTdtd6
Twitter: http://bit.ly/2opj1jg

La precisazione sulla realtà del mercato fumetto è stata parecchio interessante, come sempre le voci degli addetti ai lavori stanno diventando un aspetto qualitativo non indifferente del podcast (quasi quanto l’angolo della moda). Quando Giuseppe Atria ha usato l’espressione “cani bracchi” ha sortito l’effetto di una reverie proustiana.

io sinceramente una puntata ogni due mesi sui fumetti, con mille domande a Mirco, la farei volentieri 🙂

dobbiamo metterla come reward su patreon!

sì ma ora il patreon deve diventare come il 5×1000, voglio specificare chi sto patronizzando… 95% a Giuseppe ovviamente, e con il 5% restante Mirco deve darci il suo parere da insider. i conduttori verranno ripagati in visibilità.

Bruno Barbera visto che dici che vuoi provare a leggere qualcosa dei grandi classici “di robottoni manga”, io ti consiglio una serie “matura” e che si lega molto alla tradizione dei robottoni. si tratta di “Pluto” di Naoki Urasawa (uno dei miei mangaka preferiti, anche se tende ad incasinare troppo le trame se la serie va troppo lunga). Lo spunto di questo Pluto (serie di 8 tankobon, quindi corta) parte proprio da Astro Boy di Osamu Tezuka: prende una saga particolare del ragazzo-robot e ci piazza dentro una backstory molto molto pronfonda, con implicazioni (diciamo) alla ghost in the shell, sul rapporto uomo-macchina e soprattutto su cosa vuol dire essere un robot, essere capace di fermare una guerra praticamente da solo ma non sapere fare altro nella vita cibernetica. ha un bel character design (urasawa mi piace proprio per il suo tratto), e ripeto che è una storia adulta.

sì di urasawa ho letto 21st century boy e visto monster, me lo segno!

20th century boys è un gran capolavoro – ma come monster, visto che sono millemila numeri alla lunga un po’ si perde. vorrei rileggerlo, ma proprio è lunghissimo e un po’ mi scoraggia.
Pluto è ottimo nel suo essere “compatto”. davvero è molto consigliato, se vuoi avvicinarti ai robottoni.

Metallo Paolo lo leggerò, grazie! 🙂

concordo, molto bello Pluto

Sul fatto che i comics americani non abbiano una serie in stile “commedia romantica”, secondo me è legato al formato: 24 pagine ogni mese non bastano per sviluppare bene una trama d’amore… con i manga sono tipo 40 pagine ogni settimana (in giappone), quindi hai molto più spazio e tempo per far vivere rivalità d’amore e cose del genere. pensate che rottura di palle sarebbe stato ranma, leggendone 24 pagine al mese… ma pure dragonball, eh. noi poi abbiamo vissuto in un momento in cui quando arrivavano i manga famosi e importanti, in giappone erano praticamente già finiti e quindi potevamo fare o binge-reading, o male che vada ogni mese avevamo 200 pagine nuove da leggere. pensate ora con one punch man, che esce ogni tre mesi perchè non c’è materiale… l’entusiasmo si smorza parecchio 🙁

Concordo anche se ora mi sono venuti in mente blankets e strangers in paradise che potrebbero far al caso di Bruno

strangers in paradise è un gran fumetto, ma anche un gran esempio di quel che dicevo: mi ci ero esaltato all’epoca della prima pubblicazione in italia, che uscirono di botto due volumi (perchè venne terry moore a presentarli). poi presi il terzo dopo una attesa di mesi, al punto che mi rilessi i primi due per seguire la storia (non è un male: c’è un grande punteggio di rigiocabilità!). poi il quarto… boh. iniziai a seguirlo in inglese, ma 24 pagine (anche se fitte) al mese erano difficili da seguire, come attesa. alla fine mollai il fumetto, l’ho riletto tutto completo solo un paio di anni fa.
(in ogni caso non è la “commedia romantica teen” che forse cercava Bruno – la vedo come commedia romantica adulta con forti tinte di noir)

Il mio problema con Prison Break è che la serie esauriva il plot con una sola stagione. Con l’evasione.
Con la seconda hanno abbozzato, cercando di fare qualcosa di diverso ma poi la serie è diventata un “torna in prigione e scappa”.

In tutto questo comunque gli avevano trovato un finale decente, diciamo pure coraggioso. Non è il finale che di solito vedi nei serial yankee.

…riprendendo la serie probabilmente rovineranno anche quello. E intanto si riparte dalla prigione e dai tatuaggi.
Da parte mia c’è il giusto di curiosità per vedere qualche puntata, più che altro per capire “perché cazzo hai dovuto resuscitare Prison Break”, che oggettivamente non era proprio un campione di incassi. Vedere la prima però mi ha fatto un effetto contrario a quello registrato da Mirco, a me sembra invecchiato e pure male (nonostante non sia poi così vecchia). Mi ha dato l’effetto de “Gli occhi del cuore due”, quando registrano in “Africa”, con la tigre, il fiume Ngube e tutto il resto.

la seconda stagione non era male e aveva comunque senso, perchè c’era la fuga pianificata. ti dico, come finiva la seconda stagione (con loro che tornano al punto di partenza, in una prigione anche peggiore) mi aveva stuzzicato. ma poi la terza si riempiva di complotti e cazzate, e la quarta era ignobile. come dici tu, anche io avevo trovato coraggiosissimo il modo di chiudere la serie in maniera definitiva. ora si scopre che nemmeno la morte è così definitiva, e quindi non ci perdo nemmeno un secondo a guardarla. tanto dubito che possano tirar fuori qualcosa di interessante.

è una serie che si basa su delle esagerazioni pazzesche a un certo punto Schoefield riesce a prevedere anche gli imprevisti, però è una di quelle poche serie che riesce a tenere un cast compattissimo e super caratterizzato. Ricordiamoci che in mezzo c’è stato lo sciopero degli sceneggiatori e son d’accordo con voi che dalla terza parte il declino, anche perchè Soma veniva presentata come l’inferno sulla terrra e poi era solo un’altra prigione. Per me le serie carcerarie, al netto della qualità dell’immagine irremediabilmente bassa, vuoi anche solo per il formato in 4:3, sono tra le poche ad invecchiare decentemente perchè tengono tutto ristretto tra le 4 mura, anche Oz rivisto adesso non è così tragico, però qui è molto soggettiva la cosa.

sono rimasto stupito dalla recensione super-positiva del maestro Mirco Pierfederici su Kong Island: in realtà io me lo sono goduto (nella sala super-lusso, ricordate?), e le scene con Kong sono spettacolari, ma il film in sè è molto dimenticabile, e mi pare che questo di solito a Mirco dia fastidio. diciamo che il lato degli umani del film è salvato da Samuel Jackson che fa il capitano Ahab e si ossessiona fortissimo per uccidere Kong, ma al contempo si può dire che Samuel Jackson fa il solito Samuel Jackson, senza impegnarsi troppo: occhi a palla, espressione intensa, un sacco di urla. Io lo consiglio per distrarsi un po’ con un film dai grandi effetti speciali, ma non mi aspettavo che anche Mirco lo promuovesse 🙂

eh Paolo sono una persona semplice mettici una scimmia gigante dei ragnoni giganti altri mostri giganti che si menano e io son contento 😀

mi aspetto una recensione positiva anche del trailer di thor, allora. e dei guardiani della galassia 2. oppure devo proprio pensare che semplicemente odi i fumetti 😛

(io ti immagino, con gli occhi che ruotano all’insù mentre senti thor urlare “è un collega, un amico del lavoro”)

al di là delle scemate, una delle cose che mi aveva più colpito erano le foto in bianco e nero della fotografa. ho scoperto che sono scattate da un fotografo con le palle, e che ha pubblicato tutto il resto delle foto. le trovo molto belle, molto in linea con quelle scattate negli anni cinquanta durante le esplorazioni.
http://www.moviestruckers.com/news-notizie-cinema/kong-skull-island-scatti-mason-weaver/

Kong Skull Island: gli scatti di Mason Weaver sul set

www.moviestruckers.com
Durante un junket dedicato a Kong Skull Island, sono stati esposti circa 50 scatti riconducibili al personaggio che interpreterà Brie Larson nel film.

scusa, il link per vederle tutte è questo:
http://www.comingsoon.net/movies/features/817585-skull-island-photos#/slide/1

Skull Island Photos Gallery – Explore at ComingSoon.net

www.comingsoon.net
Check out 50 Kong: Skull Island photos in our Mason Weaver gallery. She’s the anti-war photographer characters played by Brie Larson in the March 10 release

Lo sai che nessuno di quei due trailer mi ha colpito particolarmente? Mi piace l’estetica pop che stanno dando al tutto rispetto agli altri film piattissimi da quel punto di vista ma ogni volta rimango con un grande bOhhhhhhh

secondo me thor e hulk verranno salvati dai guardiani della galassia, che li porteranno via dall’arena dei gladiatori. hanno usato (a sorpresa!) la stessa estetica per logo e musica… e deve servire un modo per unire vendicatori e guardiani, in occasione dell’imminente infinity war. io ne sarei soddisfatto. e ok, io dei trailer sono contento, anche io chiedo poco ai film d’intrattenimento, mi basta che non ci siano voragini di trama e per il resto me lo godo.

Si penso anche io si vada in quella direzione, mi sembra poi ne abbiano già parlato di dividere le cose in terrestri extraterresti e in teoria dovevano anche allargare nel versante soprannaturale partendo con Strange per poi unire tutto

Io attendo pacific rim 2 (che sembra ot e invece si parla di un crossover con Kong).

Comments are closed.