Ready Player One, ecco il primo trailer del film

0

Ci crediamo al señor Spielbergo?

Ready Player One Comic-Con Trailer #1 (2018) Steven Spielberg Sci-Fi Movie HD

“Shindler es bueno, senor burns es el diablo!”

allora passo in modalità Simone e vi dico che ‘sto film già m’ha cacato il cazzo, ma ancora prima m’ha cacato il cazzo il libro anche se non l’ho mai letto

però ‘sto film

1) diretto da spielberg per cui solita lobby ebrea etc etc
2) rimandi e rimandini agli anni ’80 avete rotto il cazzo
3) canzoncine pop stra abusate avete strarotto il cazzo
4) basta con ‘sto scimmiottamento del passato che cazzo

porca puttana che nervoso, l’unico film degno di citare gli anni ’80 è hobo with a shotgun, tutto il resto sono occhiolini di merda fatti da furbetti del cazzo guidati da producer con la bava alla bocca che cagano merda che i nerd rincoglioniti s’ingoiano e poi si leccano pure i baffi perché finalmente qualcuno gli dà una mezza importanza! wow! meeehhh!

Bruno with a shotgun!! 👍😀

Bruno BarberaCanzoncine Pop TOM SAWYER dei RUSH?????

non so chi sia, cmq mi riferivo a quel remix patetico della canzone di willy wonka https://www.youtube.com/watch?v=r2pt2-F2j2g

“Pure Imagination” as seen on Willy Wonka and the Chocolate Factory. Subscribe for more of your Willy Wonka Favorites!

“La musica dell’Universo” https://youtu.be/auLBLk4ibAk

Amazon: http://bit.ly/Rush2112SDE_Web Music video by Rush performing Tom Sawyer. (C) 1981 The Island Def Jam Music Group and Anthem Entertainment

Bruno Barbera i Rush sono anche nel romanzo e c’è un enigma dedicato a loro 🙂 guarda, so che magari non sei del mood ma prova a leggere almeno le prime pagine del romanzo, senza pregiudizi, potresti trovarlo carino.

vedremo, ma mi sa tanto di ralph spaccatutto for adults

Romanzo niente di che, film probabile meh, passo.

https://youtu.be/0reVk7l1mAo

Start building your website with Squarespace! ►► http://wscrk.com/SquarespcTN Use the Offer Code: THUGNOTES for 10% off your first purchase! Join Wisecrack! …

meh, la morale mi sembra la stessa degli studi che si scandalizzano perché “i giovani passano più tempo coi videogiochi che a lavorare”, ovvero una classe dirigente che dice “abbiamo scazzato, vi abbiamo dato questo mondo di merda, ma siete voi che dovete impegnarvi per rimetterlo a posto, non osate cazzeggiare come facciamo noi dalla mattina alla sera, sennò poi l’ordine al tavolo del ristorante chi ce lo porta?”

Esci dalla modalità Simone

dai la moralina “il mondo reale è più bello di quello della fantasia” è una delle robe più scontate che esistano ormai

In realtà dice che ormai non ce un mondo migliore dell’altro.

allora ho capito male le thug notes :'(

il mondo reale del libro è veramente un mondo nichilista – una versione forse esagerata di dove stiamo realmente finendo, vedremo fra 40 anni se tutto sarà andato così in merda (è possibile, secondo me). la morale in realtà è che non è poi così sbagliato perdersi nel virtuale. quindi bruno, in questo caso stai parlando di cose che non conosci…

Kissenefot io mi son già segato 2 volte aaaaaagliò!!!

Magari non ci sarà leopardon ma già nel trailer la parata di personaggi è notevole!!! Stasera niente Youporn si va solo di sto trailer a ripetizione 😀

una domanda spoiler: ma il gigante di ferro nel libro non c’è, vero? è possibile, secondo te, che l’iron giant sia un sostituto filmico di leopardon? secondo me qualche concessione “al moderno” lo devono fare, fosse anche solo per una questione di qualche diritto impossibile da acquisire, e se iron giant sostituisce leopardon io non ho assolutamente niente da dire.

temo che sia proprio come dici tu 🙂

ho letto nei commenti su youtube che più probabilmente potrebbe sostituire ultraman. secondo me però (se hanno ottenuto i diritti) ci sarà ultraman e appunto iron giant al posto di leopardon, che seriamente al di là del dottor manhattan, non se lo fila nessuno come robotton 😛
è solo una mia idea nata immediatamente vedendo il trailer, eh.

UAAAAAAH GLIANNIOTTANTAAAAAAA!!!!!
❤️️❤️️❤️️❤️️❤️️❤️️❤️️❤️️❤️️

GRATTIAMOCI IL CULOOOOO!!!!1!!!!!

SBOOOORRRROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Speriamo cazzo. Il libro è una bomba.

cazzo SÌ. han centrato in pieno l’estetica del film, io temevo una poverata e invece mi ha fatto venire la pelle d’oca. non me l’aspettavo così grosso. hype a mille partendo da zero.

la scena dei tizi che si muovono tutti insieme per andarlo a prendere è esattamente come me la ero immaginata,. Non ho ben capito se l’orco è il suo avatar.

Mirco ma tu il libro l’hai letto? Sono due anni che ce l’ho sul comodino da iniziare

Si mi è piaciuto molto e si legge in un attimo.

Mirco Pierfederici credo sia il suo amico pro gamer. Il protagonista non era uno stregone?

Gianni Martelli si ma lo inquadrano di continuo a sto orco mi fa strano, lui dovrebbe essere quello sopra lo scorpione

beh se ci pensi, metà del trailer è dedicata ai cattivi, quindi ci sta che un’altra parte sia dedicata al suo amico… e che il mago sia rivelato in maniera epica in un prossimo trailer.

Metallo Paolo si infatti manca tutto il discorso caccia al tesoro che è la parte più bella e coinvolgente secondo me

ho un po’ paura perchè come libro è molto “exposition heavy” – insomma hai da creare un mondo andato a rotoli E un mondo alternativo, spiegando tutto da zero. una voce fuori campo fatta bene penso sia l’unica soluzione possibile – ma devono farla bene, e nel trailer mi sembra ironica al punto giusto, quindi anche questo mi ha un po’ rilassato…

Metallo Paolo no big deal. Alla fine bastano un altro paio di hint citazionistici per rendere l’idea del setting degradato🙂 e sono d’accordo che l’avatar Parzival verrà rivelato in un altro trailer.

cmq già in tempi non sospetti si buttava merda sul libro: https://www.facebook.com/groups/freeplaying/permalink/1326908733988187/

Guardate come muore un italiano (si prepara ai fucili)

dai, non è che scatenò ‘sto gran dibattito 😛 (io mi ero perso l’intervento, o non volevo finire in un flame – l’avevo letto proprio nell’agosto 2016)

Mah, non ho trovato le citazioni così accampate a cazzo. E’ difficile parlarne senza fare SPOILER ma per esempio è sensato il motivo per cui l’autore di OASIS mette l’easter egg citando Adventure, o sceglie proprio Joust come gioco protagonista di un’importante sfida a due. Ricordiamoci che il libro è del 2010, l’intuizione di Cline è stata quella di intercettare la nostalgic wave anni ’80 e di riassumerla in un romanzo quando nessuno aveva ancora fatto niente di analogo. Giusto per ricostruire le cose, Hobo è del 2011, Kung Fury è del 2015 e forse l’unica cosa che esisteva ai tempi sull’argomento era Scott Pilgrim, che però quello sì, aveva tutte le citazioni anni ’80 accampate ad minkiam.

boh! vedremo. hobo with a shotgun copia lo stile e l’atmosfera ed è abbastanza raffinato da trasmetterti un messaggio senza sbattertelo in faccia. quando invece vedo ‘ste citazioni super esplicite fattapposta per eccitare i nerd mi sale il crimine in automatico. ma vedremo!

Ti sono piaciuti i Kill Bill? Più o meno il citazionismo usato è lo stesso….

dal trailer mi sembra molto più esplicito qui, in KB ti mettono la tuta come nel film di bruce lee, la sequenza col maestro come nei film di kung fu anni ’70, e così via

qui invece ti mettono il gioco X (e non “una roba che ricorda il gioco X”), il personaggio Y (e non “una roba che ricorda il personaggio Y”) e così via

cmq vedremo!

Si ma è una differenza sottile, nel senso che la tuta di BL era la stessa di Game Of Death esattamente come qui la DeLorean è quella di Ritorno al Futuro, ma è solo un avatar grafico, non è che ci sono Doc e Marty che si comportano come se fosse un sequel ^^. Boh dai speriamo!

Possibile che non si trovi in ebook italiano?

se googli trovi il pdf

E io che volevo pagarlo 🙂

too late

scontent.xx.fbcdn.net

io ho preso questo e armada su amazon in inglese per 9 euro totali. in hardback! i libri in inglese dopo un paio d’anni te li tirano dietro 😛

un po troppo analogico per i miei gusti

ho riso sul serio 🙂

Mi piacciono le critiche sul basta citazionismo uh che poca fantasia non rendendosi conto che il libro è stato uno dei primi.a farlo e in tempi non.sospetti, quindi semmai son altri che son andati dietro

ma che sia stato uno dei primi o meno rimane cmq un citazionismo fine a sé stesso, almeno dal trailer e da quel che leggo in giro

A me il libtro è piaciuto molto invece

eh! magari prima o poi lo leggerò pure io!

Eh ma allora leggilo, capirai che dal punto di vista trama è molto ben congegnato per non far sembrare il citazionismo casuale

vedremo! 🙂

il libro è scritto bene, ma è roba scritta da un finto nerd ripulito per la massa di modaioli, con le citazioni messe là completamente fini a se stesse, svuotate completamente di ogni significato originale. Praticamente trasforma in pop vuoto cose che erano e sono tutt’altro che vuote. Se volete qualcuno che ha fatto la stessa cosa meglio cercatevi su ebay Skill di Alessandra C. o You di Grossman

Manuel Moavero scusa ma quale sarebbe la “massa di modaioli”? per “comprendere in pieno” quel libro devi essere veramente stato uno sfigato negli anni ottanta – io non mi sono mai considerato nè nerd nè sfigato, ma a joust con l’atari 2600 ci giocavo, e mi son chiesto quanta gente che leggeva il libro avesse ben chiare le regole di quel gioco. chiaro che adesso il nerd è sdoganato, e posso anche concedere che il libro sia una paraculata. ma è una paraculata fatta bene, come nessun altro è mai riuscito a fare, e parla ad una fetta demografica molto ristretta, secondo me. e non sono “i modaioli”…

per modaioli intendo quelli che certe cose le hanno solo sentite nominare di striscio all’epoca dai loro amici veramente nerd che se incontravano per strada neanche salutavano e che oggi fanno i grandi esperti. O come tutta la massa di fan di guerre stellari (che se poi gli parli di universo espanso e di chi era Kyle Katarn rimangono come ebeti). Per queste persone quei simboli sono solo forme di merchandise e, al di là di come è raccontato che è davvero ottimo, anche il libro è tutto così. Joust stesso è stato messo soltanto come cosa estrema all’inizio (e infatti nel resto del libro non c’è niente che racconta veramente per quello che era, vedi Black Tiger che il racconto poteva essere di qualsiasi altro gioco con piattaforme). È ovvio che tutta quella roba manda in risonanza tutta una fascia di persone, ma lo fa in maniera vuota e fine a se stessa.

Bruno Barbera da quel che posso comprendere (ma io ho solo studiato psicologia evolutiva!), non sembra che ti stia sul cazzo il film in sè, ma il suo possibile fan medio, e l’immagine che tu hai del suo fan medio. il quarantenne tutto perso nella nostalgia di un passato filtrato da facebook, per il quale ogni nuovo film per bambinoni è “il miglior film di sempre”, il fan che si fa spingere dalla massa. posso comprenderlo, una stanchezza per atteggiamenti del genere (da adultiminkia, possiamo dire) danno fastidio a chi ha un po’ di cervello… o a chi era un escluso all’epoca, e ora si trova incluso in una massa “modaiola” e si sente deprivato della sua sottocultura.
però questo è un film che pare fatto bene, che nasce da un libro che era scritto (con malizia o no) per un pubblico molto specifico. potresti escludere tutta la massa critica creata intorno all’evento, e provare a goderti il libro e/o il film, e poi vedere se è una cosa che ti aggrada.
a vedere il trailer (e avendo letto il libro), io posso anche azzardarmi a pensare che se l’operazione è fatta bene, questo potrebbe essere, boh, il navigator per chi è nato nel 2005. io se a 10 anni avessi visto una cosa del genere, ne sarei rimasto esaltato per settimane e/o anni. ma a 10 anni invece vidi goonies, e non è colpa di chi è nato dopo il 2000, se non avranno mai un altro goonies. avranno il loro goonies, e questo film potrebbe esserlo. se-fatto-bene. lo vedremo. magari i padri ex-nerd porteranno i figli per nostalgia, ed i figli lo vivranno come esperienza loro. è anche per questo che secondo me alcuni riferimenti strettamente anni ottanta potrebbero anche essere sostituiti con riferimenti successivi, nel film. mi starebbe bene. perchè penso che nessun ragazzino sappia come si gioca joust, e cosa sia un leopardon. il film potrebbe fare più incazzare i vecchi nerd (che han letto il libro), che non i giovani…

nel caso sia troppo lungo quel che ho scritto, riassumo: da quel che comprendo, ti sta più sul cazzo il dottor manhattan (ed il suo lettore medio), che il film in sè. al doc manhattan gli viene un colpo, se mettono laopardon nel film. è per questo che secondo me lo sostituiranno per un altro robot: per rendere tutto superflippotripposissimo, ma non al punto da creare un infarto al doc.

Probabile film del secolo.

Metallo Paolo mi ha fatto esaltare di più il tuo commento, sia in extended version che theatrical cut 😀 che il trailer del film (e pure tutto quello che ne ruota intorno).

oh, poi magari il film è una merda e sbaglia tono! al momento stiamo solo discutendo sul principio del film e sul trailer!
e comunque parliamone, per i nati nel 2005 (ma anche nel 2000) quali sono i film d’avventura che li emozioneranno e faranno sognare? guerre stellari perchè hanno padri nerd (o modaioli, boh)? cosa è uscito di affascinante per ragazzini?

Tutti quelli nati dopo il 1980 sono DOOMED.

C’è da dire che Spielberg ha dato una grassa mano per definire l’immaginario di cui si discute, quindi ci si aspetterebbe quanto meno un’operazione non nostalgia canaglia ma di puro amore. I ragazzini? Il signore dei pomelli.. Avatar.. Tredicimila orrendi remake.. Però non voglio arrendermi, qualcosa deve pur esserci.

Beh, io mi esalterei penso per pacific rim e i trans e former 😀

ma sei sicuro su avatar e signore degli anelli? al di là del loro valore (io avatar manco l’ho visto), mi sembrano dei mappazzoni che mettono a dura prova i testicoli di gente alla quale devono ancora scendere i testicoli… e appunto non ci sono nemmeno ragazzini con cui immedesimarsi, che penso sia una cosa fondamentale per apprezzare di più un film.
ok, io all’epoca ero in fissa con ghostbusters, e non c’erano bambini, però dai, goonies, navigator, scuola di mostri… avevano protagonisti ragazzini-ragazzini, non tardo adolescenti interpretati da trentenni.

I ragazzini non esistono più; a 10 anni devono vestirsi trendy, scopare di gruppo, ubriacarsi e farsi le canne.

Il ciMeNa si adatta di conseguenza.

Beh ho nominato i primi che mi son venuti in mente e sulla bocca di molti (io li detesto entrambi, per dire).. Anche perché allora con protagonisti mocciosi mi vengono in mente harry potter e i vari hunger games, divergent, peecy jackson, blabla

ah ecco vero, harry potter ci sta tutto. anche se (FA PAURA DIRLO!) il primo film è del 2001… i ragazzini di cui parliamo non erano nemmeno nati 😛
hunger games aveva avuto una buona presa sui teenager (e le teenager) nel primo capitolo, poi si è fatto troppo serio ed è sparito nel suo culo di metafora politica, cosa che non penso appassioni molto un dodicenne. divergente penso non se lo sia filato nessuno, men che meno che qualcuno ci si sia esaltato 😛

Io ci credo #abbestia… e il libro mi è piaciuto tantissimo

Comments are closed.