Le recensioni sarebbero migliori se i recensori si pagassero i giochi?

0

 

Comunque il 50% del problema delle recensioni di merda è colpa del fatto che i giornalisti non pagano i giochi. Squilletto risp ciao

it’s time for a new provocazione again!🙌

Pensaci, è più vero di quanto pensi

Sarà che il 50% dei recensori non sono giornalisti?

Quello è l’altro 50% magari

Ok allora ci siamo!

io non leggo una recensione di merda da anni. pure quella merda di no man sky era 9/10 per i giornalisti.

Per “dimmerda” intendo sbagliata non negativa

ah ok!

Se mi avessero regalato Crash avrei comunque scritto una recensione migliore.

Con start sì mette in pausa

THEGIORNALISTI non pagano i giochi

🎵sotto il sole sotto il sole c’è un xboxone c’è un xboxone🎵

I critici cinematografici non pagano il biglietto in sala, essere incompetenti prescinde dal pagare

8 euro vs 60 euro

Ma focalizzatevi sul fatto che a volte non capiscono il valore di un’opera perché. Ok c’è il contesto. Ha ragione davide che non si può decidere il valore di un gioco da quello, ma per forza di cose è diventato un elemento molto importante alla fine

È semplice,almeno dal mio punto di vista.A volte anche involontariamente i recensori ci vanno più leggeri su un gioco soprassedendo sui difetti,difetti che magari per una persona che ci ha speso sopra 60 euro(e che magari può permettersi 1/2 giochi al mese),risulteranno molto più gravi.

Aggiungete il fatto che non tutti i giochi costano lo stesso, e secondo me è assurdo estrapolare da una valutazione il valore che il produttore ha dato al proprio gioco.

allora vi dico io la verità

il critico competente ha una preparazione tale che pagare o meno il costo del gioco cambia poco

il recensore medio ha una impreparazione tale che in fondo in fondo anche pagare di tasca propria il gioco gli farebbe affrontare la recensione in modo diverso (anche se poi magari finirebbe per lamentarsi a prescindere, stile vicenzo monti)

Vincenzo era l’unico honesto. “Se parla, se parla e nun se gioca”

#NonPagoGioko (SwaG GiorNalisti)

stai lì a non pagare

Giochiaml’

L’altro 50% sono i lettori, secondo me 😀

Nel mio piccolo noto un certo adagiamento dei giornalisti a quelle che sono le impressioni o le attese spesso troppo elevate dei giocatori che riempiono i social. Difficilmente vedo qualcuno azzardare ed incorrere nel rischio di venire ghigliottinato da una massa di fan inferociti, forse è anche normale che sia così in questo ecosistema basato per larga parte sul social web ma comunque non non certo meritevole. Poi si sa, i videogiochi sono molto ma molto più soggettivi di quello che sembra e credo sia davvero difficile per un qualsiasi giornalista fare una recensione che sia tranchant o comunque davvero esaustiva…anche perchè il 90% delle persone legge solo i titoli.. 🤐

Sostanzialmente scrivono per un pubblico che ha un sacco di tempo libero. Il problema non è spenderci i soldi su certi giochi, ma spenderci il proprio tempo libero per giocarli. E c’è un sacco di gente che si diverte con prodotti piatti che non lasciano niente.

Comments are closed.