Pirateria: ricerca dell’Unione Europea messa da parte perché non trova particolari effetti nocivi sulle vendite

0

I POTERI FORTI DELL’EUROPA VOGLIONO NASCONDERE GLI EFFETTI BENEFICI DELLA PIRATERIA!

L’Unione Europea aveva commissionato nel 2014 uno studio per rilevare gli effetti della pirateria sul mercato dell’intrattenimento, e i risultati furono questi (secondo una parlamentare del Partito Pirata, poi pare che lo studio originale non dica proprio così):

– per i film la pirateria non avrebbe effetti rilevabili, eccetto che per quelli appena usciti
– per la musica e gli ebook la pirateria non avrebbe alcun effetto rilevabile
– per i videogiochi la pirateria sarebbe addirittura positiva (!!!)

L’UE avrebbe però deciso di ignorare in gran parte i risultati dello studio, riportando solo quelli che rientravano nella propria agenda, ovvero che, nel caso dei blockbuster appena usciti, 10 visioni pirata equivalgono a 4 visioni al cinema in meno.

EU Paid For Report That Said Piracy Isn’t Harmful — And Tried To Hide Findings – Slashdot

yro.slashdot.org
According to Julia Reda’s blog, the only Pirate in the EU Parliament, the European Commission in 2014 paid the Dutch consulting firm Ecorys 360,000 euros (about 8,000) to research the effect…

Film e musica continuo a scaricarli abitualmente,anche se molto meno rispetto a prima,per il resto non compro/scarico un gioco pirata dai tempi della Wii

🤣

Posso dire che questi risultati mi sanno tanto di cazzata apocalittica?

beh per avere un quadro più preciso bisognerebbe leggersi lo studio, credo sia linkato nel post di slashdot!

Appena torno a casa gli butto sicuro un occhio.
Però, di una cosa son sicuro: che chi porta avanti l’industria è chi paga.

sì ma infatti IMHO ci sta pure di tenere dei risultati simili “segreti” perché c’è sempre il rischio che gli “indecisi” si sentano così poi legittimati a piratare

La pirateria è un discorso particolare, perché porta dei bonus/malus a seconda del medium. Può portare guadagni trasversali (es. Pirato il CD di X, mi piace, vado al concerto di X), ma quanto ti può fidare dell’etica delle persone?

Non mi pare che questo report dica quello che riporti, o almeno, io tali conclusioni non le ho trovate. Boh, forse mi sono perso un pezzo.

ti sei letto il report originale? io ho solo letto il post su slashdot e mi pare dica quello (ma ci sta che abbia preso un abbaglio anch’io eh!)

Non tutto, ovviamente, ma si ho letto il report originale e non ho trovato nulla di esplicito.

Slashdot riporta quello che dice un politico del partito pirata, ok eh, per carita’, ma io un occhiata ce la darei, non mi pare la fonte piu’ terza possibile… Cioe’ se domani Di Maio dice una cosa io non e’ che ci credo cosi’, per la sua bella faccia 😀

eh purtroppo non ho avuto il tempo di andare a leggermi il report, ma lo farò!

nel frattempo ho editato il post per chiarezza! grazie per la precisazione!

np ma ripeto forse mi sono perso io un pezzo

Il report semplicemnte non porta risultanze evidenti di un impatto negativo della pirateria in alcuni ambiti.

Dato che lo studio aveva come scopo quello di incentivare ad avere comportamenti virtuosi verso le opere d’ingegno si è pensato bene di evitare di diffondere questa incertezza, perché…

Ovviamente i piratozzi la trasformano in “LO STATO DITTATORE CI NASKONDE KE PIRATARE FA BENE ALL’ECONOMIA!!!1!!!” 😁

Io ho visto principalmente la roba inerente ai VG e non mi pare che dica proprio niente ne da un lato ne dall’altro, o meglio, dice molte cose, da dei dati ma non tira da essi conclusioni nette e probabilmente non era neppure lo scopo? Boh, comunque, mi pare tanto rumore per nulla da quel che riesco a capirci io, bisognerebbe che qualcuno, tipo qualche sito etc, invece di fare copia ed incolla facesse un servizio buono e spiegasse le cose…

this is a job for super bunnyhop!

Esatto Angelo, risultati inconcludenti che non evidenziano nulla di particolare in alcuni ambiti.

Questa neutralità però è piu che sufficiente a rasserenare tutti i piratozzi abituali che si sentono unti dal signore e portatori di civiltà e progresso.

beh! ho provato a dare un’occhiata al pdf dello studio (https://cdn.netzpolitik.org/wp-upload/2017/09/displacement_study.pdf) e la tecnica dell'”ignora tutto e guarda il paragrafo finale delle conclusioni” non funziona perché le conclusioni sembrano sparse qui e là lungo il paper, quindi bisogna leggerselo (o quantomeno scorrerselo) tutto. però sì, di primo acchito sembra che la realtà sia molto più sfumata del report di slashdot. vedremo, magari se riesco me lo leggo ‘sta settimana e rettifico puntata prox!

Comunque la frecciatina che ho mandato in puntata aveva un fondi di serietà. Molti mi dissero che per colpa della pirateria in italia il mercato ne ha risentito un sacco e anche per questo le mancate localizzazioni. Quindi? La pirateria c’entro o no alla fine?

a parte che se hai letto i commenti sopra avrai capito che ‘sti risultati sono tutti da accertare, in ogni caso evidentemente se i publisher non localizzano significa che non ne avrebbero un guadagno

allora bisogna capire se questo è causato dal fatto che la gente comunque gli compra la roba (ipotesi “appecoronamento”)

o che la gente non la compra (ipotesi “mercato poco ricettivo”)

o che la gente pirata (ipotesi “furbetti del torrentino”)

nei primi due casi la pirateria in effetti c’entra poco!

Si suui dati da accertare sono d’accordo anche io. Però visto che in tantissimi sono convinti che la pirateria in Italia abbia influenzato molto il mercato trovo molto interessante far notare questo dato. Poi che il mercato in Italia sia più piccolo quello non lo metto in dubbio.

beh considera che qui in italia storicamente la pirateria è stato l’unico “mercato” per buona parte degli anni ’80 e ‘sta cosa ha rallentato abbastanza lo sviluppo di un mercato “vero” (anche se d’altro canto ha favorito la diffusione di hardware consapevolezza e “cultura”)

quindi viene facile puntare il dito sulla pirateria per tutto, perché se negli stessi anni in UK, Francia etc nasceva un’industria “seria” era anche perché non trovavi le ultime novità in tutte le edicole nelle cassettine pirata

o forse no, chissà! alla fine sono robe che non sono mai state veramente studiate per bene, in fondo questo studio potrebbe essere un primissimo passo!

Vuoi sapere un danno vero e accertato che la pirateria ha fatto e fa sopratutto in Italia?

Alterare la percezione del valore economico del videogioco; in Italia il prezzo ideale per un videogame è GRATIS.

Che cazzo vuoi vendere in un mercato drogato così?

Il fattore: in Italia mi costa uno strabotto solo in tasse e gabelle per cui o riduco il mio guadagno a zero o impongo dei prezzi fuori mercato per guadagnarci due lire non é un fattore da pesare? 😒

Discutiamone.

La pirateria? “Nessun effetto evidente sulle vendite dei giochi”

www.eurogamer.it
La pirateria? “Nessun effetto evidente sulle vendite dei giochi”. Lo sottolinea un’indagine della Commissione europea.

già aperto il topic giorni fa 🙂 https://www.facebook.com/groups/freeplaying/permalink/1695791750433215/

Ah sorry non avevo visto!

noprob!

Alla gogna!!! 🙅‍♂️. 😀😀

Comments are closed.