#VIDEO: Feature Creep – How Gambling Regulation Would Affect Video Game Loot Boxes

0
Questo video solleva un'ipotesi interessante riguardo la ritrosia dei publisher nell'associare le casse premio al gioco d'azzardo: Activision in Cina ha rinunciato completamente alle casse premio (http://bit.ly/2qNS8Uf) pur di non rispettare le leggi che richiedono di rendere pubblici i drop rate: perché?

Secondo questo youtuber potrebbe darsi che il problema stia nel fatto che dietro le quinte Overwatch potrebbe modificare i drop rate su base individuale (ad esempio per far "vincere" di più chi ha appena iniziato a giocare, e invogliarlo quindi a restare nel gioco), e questo non sarebbe possibile in un sistema regolamentato in cui tutti debbano avere le stesse chance di vincere.

Il punto dello youtuber è che una regolamentazione di casse premio etc. non significherebbe farle sparire dai giochi, ma semplicemente farle sottostare a una serie di obblighi (disclosure dei guadagni, tassazione, probabilità uguali per tutti) che pare proprio che le software house vogliano evitare.

Ovviamente si tratta solo di ipotesi, però comunque interessanti!

Please consider supporting my videos on: http://www.patreon.com/tarmack How would gambling regulation affect video game loot boxes? Gamers online are arguing...

Video molto interessante! In modo particolare sottolinea che l’equiparazione delle lootbox al gioco d’azzardo obbliga di fatto gli editor a rendere pubbliche le modalità di funzionamento delle stesse al fine di creare una forma di controllo che eviti un uso scorretto....e qui c’é la riflessione interessante: le lootbox sono un facile sistema per condizionare i giocatori ed é lecito quindi evitare che vengano usate con questo fine in maniera poco chiara, noné questione tanto di soldi quanto di correttezza del gioco stesso nei confronti dei giocatori. Molto interessante! Probabilità a scalare non è una truffa ancora peggiore? Se più avanzo meno probabilità ho, si può configurare come uno schema di Ponzi applicato al gioco d'azzardo. Interessante che la Cina, dipinta come regime privo di diritti, tuteli maggiormente i suoi cittadini rispetto alle autorità europee o americana.
In tutta franchezza qualcosa mi dice che non si tratti esattamente di tutela del cittadino ma piuttosto di difesa di un ruolo che già ha lo stato centrale, in particolar modo sulle nuove generazioni. Invece è tutela: storicamente i cinesi sono uno dei popoli più attratti dal gioco d'azzardo e dell'oppio. Sono stati due cavalli di troia nelle guerre fatte da inglesi e olandesi per ottenere i porti commerciali.

Limitarlo è stata tra le prime cose fatte dal governo dopo la rivoluzione.

Comments are closed.