#VIDEO: Your Next Favorite – Devilman

0
E con l'uscita della nuova serie ecco che molti colgono l'occasione per rispolverare un personaggio chiave sia negli anime che nei manga

Keep this channel ad free by supporting on Patreon: https://www.patreon.com/HyperBitHero https://twitter.com/HyperBitHero https://www.facebook.com/HyperBitHero/

Quando presi l'anime, avrò avuto 14/15 anni e pensavo di leggere il Devilman del cartone. Lo trovai, e lo trovo ancora disturbante. Dell'anime nuovo ho visto i primi due episodi e ci trovo una certa coerenza. avevo visto un pezzo della prima puntata (il perchè si chiami "devilman piagnone" è chiarissimo, anche se ancora ridicolo!), ma lo stile grafico mi sapeva troppo di povertà e mi aveva bloccato. oggi riprendo a vederlo, sulla spinta del consiglio di Stefano Biggio e Mirco Pierfederici in puntata. ma veramente mi chiedo perchè abbiano fatto una schifezza simile, a livello artistico.

però poi investivano soldi per creare il lens flare. boh! :)

Sarà per il budget basso? Il contenuto non è per nulla mainstream, è di una cattiveria rara al giorno d'oggi No ma infatti come ho detto, lo stile non mi fa impazzire ma in un mondo di anime piatti e mainstream, ha tutto il mio rezpect! Sembra animato con "l'inventacartoni dell'uomo ragno". per me lo stile è bellissimo e pure adattissimo alla storia, il budget basso lo si può vedere in certi frangenti di animazioni fatte un po' così (o non fatte proprio), però a livello stilistico IMHO è perfetto per quello che vuole essere Bruno Barbera non so, a me tutta questa prima puntata (ho visto solo questa, al momento) sembra avere uno stile da Shojo. insomma sia per la palette dei colori che per lo stile buttato un po' lì, sembra quasi un Jenny la Tennista, piuttosto che ispirare una atmosfera malsana. riguardando lo screen delle gambe che ho messo prima, ancora mi chiedo cosa avessero in mente, autorizzando una roba così. però oh, come per i videogiochi... la grafica non è la cosa più importante - purchè non repella la visione, ecco. e con me ci erano quasi riusciti a me sembra uno stile che punta volontariamente all'essere sgraziato, ma anche elastico e cinetico nelle animazioni, e al di là del fatto che mi piace a prescindere, per questa serie lo trovo perfetto Lo stile può non piacere, ma è funzionale. Purtroppo non ci sono animazioni causa budget inesistente. Paolo Metallo guardati su vvvvid.it Kaiba dello stesso regista. Stile identico ma animazioni coi soldi e funziona moltissimo. oh a me le poche animazioni non danno fastidio eh, è proprio lo stile che non mi piace, sembra tutto "sciolto" e acquarelloso Stefano Biggio mi capisce comunque andando avanti anche lo stile e il numero di animazioni migliorano e aumentano. Il tutto è adatto, secondo me, al mondo distorto di go nagai. Il mio è un problema soggettivo, infatti non ho mai detto che siano brutti, anzi!
A me è piaciuto molto, come stile animazioni musica violenza. Un lampo di luce in questo periodo di anime sempre uguali :) Lo stile ci sta, sa essere disturbante quando serve.
Peccato per animazioni inesistenti e cambiamenti nell'archetipo narrativo su cui si basa il fumetto, mancanze che lo rendono superficiale se non stupido.
Ad esempio Ryo non usa la maschera di pietra per convincere Akira che i demoni esistono e deve fondersi con uno di essi per combattere: si limita a dire "credimi che sono un professore" come Brullonulla nei fumetti di Dawn.
Oppure si mostra il corridore trasformarsi perché tutta l'umanità si convinca; invece delle fusioni forzate casuali che scatenano il panico e successivo discorso di Zenon a minacciare l'umanità.
secondo me quella della corsa è tutta una metaforona sul fatto che i demoni sono un'evoluzione dell'essere umano, un loro "andare avanti" come dice miki verso la fine, e cmq spoileeer Spoiler? È il quarto episodio, mica l'ultimo. E anche lì, tolto un ottimo cambiamento su Ryo è criticabile il cambiamento apportato spoiler! Secondo me, un po' sbagliando, l'autore ha voluto accelerare su alcuni episodi chiave del manga dando per scontato che sia conosciuto alla nausea (e in parte è vero), concentrandosi su altri aspetti dove ha elaborato con più calma. La trasformazione ij devilman, sirene e il combattimento relativo, la caduta nel panico, tutto viene risolto in poco tempo dove lì nel manga e nell'oav veniva dato parecchio risalto. Però c'è da dire che, dove ha calcato la mano, i risultati son stati per certi superiori all'originale ma forse esagero. Contesto il finale piagnone in una rivisitazione che a conti fatti mi ha fatto innamorare nuovamente di devilman. Il falshback di Ryo, tutta farina del regista, è oro puro, dà uno spessore e una motivazione al personaggio che manca nel manca.

Comments are closed.